AAIS onlus impresa sociale L' A.A.I.S. onlus,si occupa di un recupero sociale psicopedagogico per persone disabili.

Benvenuti nel nostro sito web

Benvenuti nel nostro sito web - AAIS onlus impresa sociale

 

Nel nostro sito potrete trovare informazioni sulla nostra associazione- impresa sociale  e le nostre attività. Approfondire meglio cosa facciamo e soprattutto cosa possiamo fare per voi.

Questo sito vi consentirà di conoscerci meglio e di entrare in qualsiasi momento in contatto con noi per ricevere maggiori informazioni.

Presentazione dell’Associazione

Presentazione dell’Associazione - AAIS onlus impresa sociale

 

 

       L’A.A.I.S. onlus è una Associazione di promozione sociale iscritta dal 19.09.2014 nel registro delle imprese sociali  (REA 1418013/RM ) che esercita in forma stabile e principale, una attività con produzione e cessione di servizi sociali agli associati ed a terzi, anche attraverso lo svolgimento di attività economiche di natura commerciale, artigianale o agricola, svolti in maniera ausiliaria, e comunque finanziata al raggiungimento degli obiettivi istituzionali, come previsto dalla legge 328/2000 .

          L’Associazione trae le risorse economiche necessarie per il funzionamento e il mantenimento delle sue attività  da:

 

a) Proventi dalla cessione di servizi agli associati e a terzi.

b) Contributi da Enti finalizzati esclusivamente alla realizzazione di specifici e documentati progetti realizzati nell’ambito dei fini statutari.

c)  Entrate derivate da iniziative promozionali finalizzate al proprio finanziamento, quali feste, e sottoscrizioni anche a premi.

d) Sponsor e benefattori.

 

                               L’A.A.I.S. onlus è nata nel 1981 e fino ad oggi ha operato ininterrottamente per il recupero psicoterapeutico, pedagogico e formativo, tendente all’integrazione dei disabili adulti del territorio della ASL-RMF, principalmente gestendo un Centro Diurno Polivalente in fattoria sociale a Castel Giuliano .

L’AAIS onlus, offre a tutte le persone con disabilità fisica o psichica la possibilità di partecipare a attività sportive, eventi, laboratori, corsi di formazione e attività  agricole e zootecniche in  “Fattoria Sociale”.

Molte le offerte formative e ricreative, fruibili sia come singola attività che con pacchetti formulati sulle esigenze di ogni fruitore.

Attività

Attività - AAIS onlus impresa sociale

 

 

Le attività ad oggi in essere sono sportive, formative, ludico-ricreative ed agricole.

 

PACCHETTO SPORT:

Attività sportive svolte sia all’interno della sede che nelle strutture convenzionate con il supporto di tecnici qualificati.

 

PACCHETTO PISCINA:

Una volta a settimana presso l’Athena Sporting Club, con la possibilità di effettuare l’ambientamento in acqua e acquisire i vari stili, dorso, stile libero ecc, l’attività si svolge con un massimo di 8 utenti supportati da due operatori dell’Associazione.

                      

PACCHETTO BOCCE:

Una volta a settimana il lunedì mattina presso il Bocciodromo S. Lucia di Castel Giuliano, l’attività si svolge in gruppi max di 10 utenti supportati dall’Istruttore Federale di bocce e un operatore dell’Associazione.

 

PACCHETTO GINNASTICA:

Una volta a settimana nella sede dell’Associazione, un istruttore propone esercizi di ginnastica, coordinamento e rilassamento, svolti in gruppo con il supporto di un operatore.

 

PACCHETTO LABORATORIO

LABORATORIO di ceramica:

Mosaico e pittura, con insegnante qualificato che spiegherà e darà dimostrazione delle principali tecniche di lavorazione della creta bianca e rossa e tecniche di mosaico, ad ogni utente saranno messi a disposizione materiali ed attrezzature.

 

LABORATORIO di computer:

         Laboratorio dotato di computer attrezzati anche con tastiera e mouse facilitati, possibilità di imparare ed utilizzare il pc con i principali software di base ed applicativi, lavori di grafica su fotografia stampa e CD dei lavori effettuati.

LABORATORIO  di  ballo:

         Fruibile il primo pomeriggio con insegnante qualificato nelle specialità di: ballo standard latino-americano, tango argentino e balli di coppia e di gruppo.

LABORATORIO DI FOTOGRAFIA

 

 

COLLOQUI: con la psicoterapeuta su appuntamento individuali /per familiari.

 

 

         Possibilità di partecipare a laboratori legati al mondo dell’apicoltura, delle coltivazioni di ortaggi e di piante particolari come il grano saraceno ed il topinambur.

APIABILI: percorso didattico in apiario con il supporto di sussidi multimediali e Apicoltore.

Apiabili nasce dal progetto CERA ( curare  educare e relazionarsi con le api) tra l'AAIS l onlus, l' ISPRA L' ARSIAL e l'ITZS Lazio e Toscana e Minister5o dell' Ambiente. Un gruppo di 7 utenti e 4 operatori è stato formato per un anno da tecnici del settore apistico. Ad oggi il gruppo lavoro accoglie i bambini delle scuole primarie e secondarie offrendo un percorso conoscitivo e formativo in cui gli utenti sono gli attori che guidano e insegnano in tutti i laboratori presenti nel progetto ( accoglienza con giochi interattivi e canti a tema, lavagna touch screen e quiz, smielatura e apiario).

SERRA: orto botanico in serra basato sui principi della eco sostenibilità.

BIOALTERNABILE: piantumazione di grano saraceno, topinambur e miglio.

ORTO A CASSONI: novità 2015; un orto fruibile da persone con problemi di deambulazione.

ORTO DELLE DAME: novità 2015; un orto dedicato alle donne, come situazione di aggregazione e solidarietà, con la possibilità di utilizzare gli ortaggi per uso personale e nella vendita nei mercati a Km 0.

 

I pacchetti sono fruibili solo se l’utente viene accompagnato da un operatore qualificato esterno, previa approvazione dell’equipe multidisciplinare dell’Associazione. E’ previsto un periodo di osservazione da concordare con la famiglia. Il trasporto è escluso dalle quote di partecipazione.

Il centro diurno è un punto di riferimento sia per le attività laboratoriali intern ( ceramica-disegno-aula studio e informatica-ballo-laboratorio creativo di riciclo-cucito ecc )  sia per le diverse attività esterne, attivati anche con una rete di partners che hanno messo a disposizione dell'associazione le loro strutture e personale qualificato.

Dall' anno 2010 l'Associazione ha intensificato le attività agricole  presso il suo secondo Centro polivalente  ubicato al Km 1,5 della via di Castel Giuliano dove è stata realizzata una sede di oltre 250 mq dotato di tutti i previsti requisiti contemplate nelle norme vigenti.

In tale zona, a vocazione prevalentemente agricola l' AAIS onlus ha portato alla riqualificazione urbana un luogo prima abbandonato all'incuria e non utilizzato, diventato oggi, per la cittadinanaza tuttta un polo di aggregazione sociale, culturale e sportiva, dove i nostri utenti ed associati oltre alle tipiche attività formati da personale specializzatohanno maturato esperienze lavorative  nell'ambito agricolo zootecnico, concretizzate nella progettazione di una “fattoria sociale”; infatti con i suoi 4ha di terreno, messo a disposizione dal Comune di Bracciano e dall'Università Agraria  con regolare convenzione trentennale, e un fabbricato che sarà una volta ultimato il programma edilizio 250 mq, una serra orto, floro vivaistica e numerosi orti sperimentali, e un apiario didattico è, ad oggi, l'unica realtà di fattoria sociale  esistente nel territorio del distretto.

Il concetto di Agricoltura sociale che vogliano portare avanti è quello che ci invita a “restare umani” in una logica di intrecci tra sociale, beni comuni e ambiente.

Sosteniamo quella che è la più rilevante innovazione politica, giuridica e culturale degli ultimi anni e cioè l'introduzione della promozione di “ beni comuni”, poiché essa individua una terza via alternativa sia  al pubblico che al privato.

I beni comuni attraverso la valorizzazione della comunanza, forniscono nuovi processi partecipativi e nuovi legami sociali. Essi infatti scandiscono un nuovo tempo, il tempo delle relazioni, tempo che genera comunità includenti e partecipative.

Attraverso queste comunità noi vogliamo trasmettere i valori universali di solidarietà, democrazia. Rispetto per la terra e diversi modi di possedere, basati sul collettivo e non più sul primato dell'individualità.

Grazie alle numerose convenzioni in essere ( ISPRA, ARSIAL, IZSLT, ASLRMF), e alle numerose manifestazioni di interesse AZIENDA AGRICOLA CAPODARCO IL CORNIOLO AZIENDA AGRICOLA, CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI - COMUNE DI BRACCIANO , la realtà della “Fattoria Sociale” è vissuta quotidianamente, oltre che dall’A.A.I.S. onlus, anche dai tecnici referenti dei progetti e da cittadini in visita. 

Va evidenziato che, stante lo sforzo continuo dell’Associazione privilegiato verso i più giovani, tenendo sempre presente che la comprensione e l’integrazione del fenomeno della disabilità va coltivato già dai giovani delle scuole elementari, sono stati realizzati diversi progetti (APIABILI -  SERRA DELL’AMICIZIA - BIODIVERSITA’ - LA MELA DI PARIDE - L’ULIVO E LA LAVANDA) che hanno visto la partecipazione dei nostri utenti in qualità di istruttori e i bambini delle scuole elementari in visita all’Apiario didattico.

PROGETTO GLOBALE DEI SERVIZI

PROGETTO GLOBALE DEI SERVIZI - AAIS onlus impresa sociale

 

 

                        2°  Attività :

 

         L'Associazione A.A.I.S. Impresa Sociale progetta di intraprendere oltre all'attività principale, ora svolta in via Varisco 11, di e cioè di nuove attività per una maggior valorizzazione del Centro polivalente di Castel Giuliano, per implementare la sua offerta di servizi ai disabili, mediante iniziative di sostegno, di socializzazione, di aggregazione, di recupero di tipo aperto, offrendo nel contempo, a quegli utenti che per le loro condizioni psicofisiche ne siano in grado, anche una opportunità di lavoro.

         Tali attività sono state già concretizzate con la realizzazione di una serra florovivaistica, da orti a pieno campo, di un frutteto biologico, di un piccolo uliveto, di un apiario, con il suo laboratorio di smielatura per la produzione di miele e derivati. Tali iniziative hanno confermato la validità dell'idea portando numerosi visitatori ad interessarsi di questa realtà.

 

         Anche la opportunità di offrire ai suoi assistiti la possibilità di usufruire, quando possibile, di attività all'aria aperta e di impegno fisico, diverso dalle attuali attività ristrette nei laboratori del Centro in via Varisco 11, spinge l'A.A.I.S. onlus a potenziare e sviluppare l'attività della FATTORIA SOCIALE, impiegando nelle attività quegli utenti che per le loro condizioni siano in grado di svolgere, sempre con l'ausilio di appositi tutor, alcune attività agricole.

 

         Abbiamo esperimentato con il progetto “BENESSERE  INSIEME” finanziato dalla Provincia di Roma, una esperienza di terapia occupazionale, riuscendo ad impiegare 5 nostri utenti, ai quali è stato corrisposto un contributo in denaro, gratificando così il loro impegno con immaginabile soddisfazione da parte di questi. Poichè queste attività sono seguiti con interesse da quasi tutti gli utenti è intenzione di questa Associazione avvicinare nelle attività tutti quelli che vorranno e potranno provare.

 

         Per una migliore attuazione dei progetti, le presenze saranno calibrate secondo le attività da intraprendere, secondo le stagioni, e le coltivazioni, e saranno alternati a momenti di svago e di convivialità nei locali della struttura.

 

         La valenza innovativa dei progetti consisterà nel fatto che, per la prima volta, i disabili assistiti dall'A.A.I.S. onlus lasceranno i laboratori al chiuso del Centro di via Varisco 11 per partecipare ad attività diverse in campagna dove saranno attivate iniziative che prevedono la presenza di altre figure oltre gli operatori già conosciuti, come i tecnici agrari, coltivatori diretti, pensionati, volontari, visitatori occasionali, familiari etc

., che contribuiranno ad una maggior integrazione e saranno proposte attività da svolgere con i cittadini che vorranno partecipare ai nuovi progetti da sviluppare insieme ai nostri utenti disabili per la loro maggiore integrazione sociale possibile.

 

 - AAIS onlus impresa sociale

PROGETTO GLOBALE DEI SERVIZI

 

CENTRO DIURNO

FATTORIA SOCIALE POLIVALENTE 

3°  I progetti realizzati presso la fattoria sociale sono:

 

 

  • Programma “C.E.R.A.” (Coordinato da ISPRA con la collaborazione di ARSIAL, ISZ LT, MATTM) attivato dal mese di ottobre 2010

 

  • Progetto “Serra dell’amicizia” (aperto agli alunni delle Scuole Medie del territorio) presentato il 7 giugno 2010 presso il ministero per il Lavoro e le Politiche Sociali Dir. Generale per il

         Volontariato

 

  • Progetto “La Mela di Paride” (aperto alle Scuole Medie di Bracciano) presentato il 12 dicembre 2011 presso l’Ass.to alle Politiche Sociali Regione Lazio

 

  • Progetto “L’Ulivo e la Lavanda” (aperto agli alunni delle Scuole Medie del territorio) attivato nel 2014

 

  • Progetto “Apiabili” (coordinato da ISPRA  con la collaborazione di ARSIAL, ISZ LT, MATTM) presentato il 20 aprile 2012 presso Ufficio centrale del Consiglio Provinciale (Provincia di Roma)

 

  • Progetto “Orti Sociali” (in collaborazione con la ASL RM F3) dal 2012 presso Ufficio di Piano Accordo di programma

 

  • Progetto “Monitoraggio ambientale e sanitario degli alveari” (in collaborazione con l’ISPRA) attivati nel 2014 con tecnici ISPRA

 

· Progetto “Bio Altern Abile” (coordinato da ENEA e in collaborazione con ISPRA)

presentato il 12 luglio 2012 presso Provincia di Roma

 

  • Progetto “Ben Essere Insieme”(Con le aziende agricole del territorio) presentato il 29 giugno 2012 presso dipartimento 9 Servizi Sociali Provincia 

 

 

 

 

CARATTERISTICHE DEI PROGETTI PRECEDENTEMENTE ATTIVATI

 

Programma “C.E.R.A.”

Il programma CERA è stato realizzato nell’ambito dell’”indagine tecnico - conoscitiva  sul fenomeno della moria delle api nelle aree naturali protette” avviata nel 2009, finanziata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM), coordinata dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) e realizzata dagli Istituti Zooprofilattico Sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana (IZS LT) e delle Venezie (IZS Ve). Il programma è nato da una collaborazione tra ISPRA, coordinatore, IZS LT, Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio (ARSIAL) e (A.A.I.S.) Il programma intende offrire soluzioni a diverse esigenze formative, didattiche, terapeutiche, e sociali,  si articola in vari progetti:

  

Progetto “Unità apistica didattica”:

Gestione dell’Apiario didattico e del Laboratorio di smielatura per lo svolgimento di attività educative con scuole del territorio e la produzione di miele ed altri prodotti dell’alveare;

  

Progetto “APIABILI”: corso di formazione per soggetti diversamente abili, operatori sociali, tecnici ed aspiranti apicoltori per l’acquisizione di competenze tecniche e didattiche in apicoltura come ambiente per l’integrazione;

 

Progetto “Insieme per conoscere le api”: visite e attività educative per classi di scuola primaria presso l’Unità apistica didattica, in cui ragazzi dell’A.A.I.S. Onlus, coadiuvati dai loro tutor, svolgono il ruolo di accompagnatori delle scolaresche;

 

Progetto “Monitoraggio ambientale e sanitario degli alveari”.

Studio del fenomeno della moria e dello stato di salute delle api nell’ambito dell’Apiario ISPRA - A.A.I.S.

Progetto “Serra dell’amicizia”

Il progetto ha inteso realizzare una serra orto - floro - vivaistica per la produzione di fiori ed ortaggi utilizzati sul e dal territorio. La serra è utilizzata in maniera confortevole anche da parte di soggetti con disabilità e limitazioni di tipo fisico. Il progetto poggia, infatti, sull’idea di creare un momento di socializzazione e di integrazione tra varie fasce della popolazione, in particolare studenti e persone con disabilità, attraverso l’attivazione del volontariato

Progetto “La mela di Paride”

Concerne la dimensione educativa di un frutteto didattico composto da piante da frutto locali e da varietà antiche. Con il progetto si è divulgato anche il concetto di diversità culturale e genetica. Il progetto si basa sulla collaborazione tra tre sistemi che, lavorando in osmosi, valorizzano e tutelano la biodiversità nelle sue articolazioni concettuali. Disabilità, ambiente naturale e scuola, tre sistemi che cooperano nel rispetto del territorio e nella valorizzazione delle altrui diversità.

 

Progetto ”L’Ulivo e la Lavanda”

Progetto posto in essere dall’A.A.I.S. presso la fattoria sociale insieme agli alunni delle Scuole Medie del comune di Bracciano. Il progetto si è sviluppato su 2 incontri mensili nei mesi di marzo, aprile e maggio 2014. in una prima fase sono state tenute lezioni conoscitivo per la conoscenza delle varie fasi progettuali e per l’aggregazione del gruppo di lavoro.

Successivamente sono stati creati mini gruppi lavoro composto da alunni delle scuole e utenti dell’A.A.I.S.. Alla fine del progetto si è tenuta una giornata di convegno e confronto sulle attività svolte alla presenza dei tecnici e dei referenti istituzionali, dei genitori degli utenti e degli alunni delle scuole.

 

Progetto “Orti sociali”

Il progetto è parte del più ampio progetto “Essere Insieme” inserito nel Piano di Zona attuato dall’Accordo di Programma del Distretto F3, con la collaborazione del Centro Diurno Riabilitativo del DSM ASL RM/F3.

“Essere Insieme 2012” ha previsto la realizzazione di attività aggregative socio - Culturali, aperte a tutti i cittadini adulti del territorio, con la finalità di condividere occasioni di aggregazione sociale. Nell’ambito del progetto è stato realizzato un orto sulla base delle direttive dell’agronomo, i cui frutti sono stati inseriti nella vendita dei mercati a Km 0.

Progetto “Bio Altern Abile”

Il progetto ha previsto percorsi d’inclusione socio-lavorativa a favore di persone con disabilità realizzando attività di agricoltura sociale quali la coltivazione di specie vegetali che consentono di ottenere prodotti alimentari ad alto valore aggiunto e la realizzazione di laboratori di trasformazione. Inoltre, sono stati realizzati interventi mirati alla riqualificazione e sistemazione dell’area verde della fattoria sociale, al fine di migliorare la qualità di vita sociale e relazionale dei cittadini in un clima d’accoglienza ed inclusione sociale nell’intento di migliorare un servizio di utilità sociale rivolto non solo a tutte le fragilità sociali ma all’intera cittadinanza.

  

Progetto “Ben Essere Insieme

 Il progetto è finalizzato alla creazione di un percorso legato al benessere e alla nutrizione, offrendo l’opportunità di trascorrere piacevoli giornate all’aria aperta nel verde e all’insegna del buon cibo e del benessere psicofisico. Tale progetto intende: a) rispondere a requisiti di miglioramento del livello di qualità della vita sociale e di relazione dei cittadini; b) rimuovere le condizioni sociali di svantaggio all’interno di un area periferica ed isolata quale Castel Giuliano; c) potenziare la realizza zione della fattoria sociale quale polo di aggregazione sociale, culturale e sportiva con l’inserimento lavorativo di alcuni utenti dell’AAIS; d) lasciare spazio a giovani volontari con l’obiettivo di fornire possibili spunti e stimoli per l’imprenditoria giovanile.

PROGETTO INNOVA TU 

 Tale progetto ha tra lef finalità la coltivazione di grano saraceno miglio  e legumi

 l'ampliamento dell'apiario per la produzione di miele classico e particolare e, sopattutto un sistema di  Co working e orto dame : ossia la realizzazione di parcelle di terreno coltivate  da gruppi lavoro  tra cui il gruppo dell Orto delle Dame, la creazione di un laboratorio dolciario, la realizzazione di un Seminario e attività di formazione.

 L'Orto delle Dame sarà  formato esclusivamente da donne  appartenenti a fragilità sociali, che potranno  contare sul supporto di tutta la rete presente  nel co working. Ogni gruppo -  lavoro sarà  costituito da tecnici,  operatori  dell'Associazione e utenti con mansioni  specifiche.

l’orto per tutti…tutti per l’orto

Realizzazione di un polo didattico presso la Fattoria Sociale “ Sabrina  Casaccia”  coinvolgendo   un gruppo di 7utenti con diverse patologie , scolaresche volontari, formatori e tecnici.

Il polo, con annesso  apiario didattico e laboratorio smielatura  ( gestito  da tecnici dell l'ISPRA  )  dotato di aree piantumate con  miglio e grano saraceno, vuole  realizzare ex novo un impianto ad orto, seguendo i principi dell'agricoltura sostenibile, in cassoni freddi rialzati ed utilizzabili  da persone con disabilità fisica ( carrozzate) . Le attività previste sono:

  • Realizzazione di un orto fruibile da persone con disabilità (l’orto per tutti);
  • Coltivazione di parcelle sperimentali di topinambur per la produzione di tuberi destinati all’alimentazione;
  • Coltivazione del grano saraceno e studio delle interazioni tra la coltura e l’apiario attraverso un monitoraggio già precedentemente avviato con convenzione ;
  • Svolgimento di attività di formazione;
  • Svolgimento di un convegno finale sulle attività svolte e gestione di uno spazio dedicato al progetto sul sito web dell’associazione

OBIETTIVI 

Orto in cassoni freddi : Realizzare un impianto permanente all’aperto dove coltivare ortaggi secondo i criteri dell’agricoltura biologica, prendendo inoltre in considerazione i principi dell’agricoltura sinergica

  • Produzione mirata a limitare al massimo l’utilizzo dei mezzi tecnici di produzione (acqua,           fertilizzanti e fitofarmaci ecc.) e a contenere le emissione di CO2  nell’ambiente.

Individuazione delle varietà di orticole da coltivare, con  la collaborazione delle sedi della C.I.A.  e della Coldiretti e della “fattoria didattica”

 Il Corniolo (Vt), punto di riferimento di un gruppo di seed savers (salvatori di semi), conduttori di piccole aziende agricole della provincia di Viterbo, con la quale l’AAIS  collabora.

  •  Coltivazione di parcelle sperimentali di topinambur

    Qualificazione Professionale del Personale:

     

    Per la realizzazione dei progetti programmati l'Associazione impiega operatori tutti assunti a tempo indeterminato con le seguenti qualifiche:

     

    N° 3 Operatori Socio Sanitari

    N° 2  Operatori Educatori Professionali

    N° 1  Psicologo

    N° 1  Sociologo

    N° 1  Segretario

    N°2    Maestri d'Arte 

    N° 1  Pedagogista 

    N° 11

     

                     I Professionisti extra dipendenti sono:

     

    Agronomo

    Apicoltore

    Esperti  ARSIAL

    Esperti  ENEA

    Esperti   ISPRA

    Coltivatore diretto

     

                   

     

                                  

     

     

     

    Volontari:

     

    L’ Associazione al momento ha circa 20 volontari provenienti dal territorio, e che giornalmente prestano il loro supporto nelle attività in essere. Per essere volontari bisogna previo colloquio con l’ equipe, presentare una domanda scritta al consiglio direttivo e pagare una quota annua di 20 euro per coprire le spese assicurative.